Benvenuti su Brest.it il sito interamente dedicato alla città di Brest

Tutto su Brest

GEOGRAFIA-INFORMAZIONI GENERALI
Situata sulla parte  nord-occidentale della Francia, la città di BREST sorge sull'omonima baia nel Dipartimento del Finistère, nella regione della Bretagna e si affaccia sull'Oceano Atlantico, con il quale è collegata tramite il Goulet de Brest (canale naturale), è affiancata da falesie alte 60 mt. ed è alimentata dai fiumi Aulne ed Elorn che, con il fiume Penfeld, creano una rete fluviale quasi ininterrotta, lunga 20 km e larga 10.

Il nome Finistère  deriva dal latino 'Finis Terrae', cioè fine della terra (in lingua bretone 'Penn-ar-Bed', 'Punta del mondo' inteso come 'fine del mondo').
Le lingue parlate sono francese e bretone; dall'antica divisione politica (contea di Leon a nord e regno, poi contea, di Cornovaglia a sud) deriva la suddivisione dei dialetti parlati. Le due aree linguistiche sono: ad ovest la Bretagna inferiore (Basse Bretagne) chiamata anche 'Bretagna Tonante' per il suono della lingua bretone e ad est la Bretagna superiore (Haute Bretagne) dove vengono parlati alcuni dialetti neolatini, conosciuti con il termine 'gallo'.
La Bretagna è comunemente suddivisa tra la costa chiamata 'Armor' (in bretone significa 'il mare') e le terre denominate 'Argot' (in bretone 'la foresta, la terra, la campagna').
Il clima è notevolmente influenzato dall'oceano Atlantico, i venti da occidente  e dalle perturbazioni provenienti dall'Artico e dal nord America: le precipitazioni sono abbondanti, le temperature risultano miti e presentano un elevato tasso di umidità.
La posizione strategica di Brest all'estremità occidentale dell'Europa rende la città punto d'entrata in Francia e nel continente attraverso il suo porto (dotato di moderni impianti) per numerose rotte di collegamento da e verso tutto il mondo; esso serve la più importante area industriale europea  dell'industria alimentare. Inoltre oggi il 50% del commercio mondiale via mare  passa al largo dell'isola d'Ouessant (di fronte a Brest).
Il porto è uno dei più importanti del paese anche a livello militare: vi ha sede la principale base navale militare francese; inoltre vi sono centri nautici, scuole di vela, affitto materiale.


Una curiosità riguardo il porto è data dal colpo di cannone che per quasi tre secoli vi ha  risuonato tutte le mattine all'apertura e tutte le sere alla  chiusura (da qui l'espressione popolare 'tonnerre de Brest', il 'tuono di Brest').
Numerosi mulini ad acqua costruiti lungo il fiume Penfeld delimitano i confini con il comune di Bohars. Alcuni di essi (il mulino Beuzit e il mulino Neuf) sono tutt'ora operativi.

L'aeroporto internazionale di Brest è il più importante della Bretagna, con collegamenti interni ed internazionali di passeggeri e merci.
La città è sede di industrie cantieristiche, elettroniche, chimiche e alimentari ed è inoltre sede di università.


Dal 1901 Brest è centro dell'epica gara ciclistica di 1.200 km Parigi-Brest-Parigi.
La Parigi-Brest-Parigi (spesso abbreviata in PBP) è una gara amatoriale di ciclismo che si tiene ogni quattro anni in Francia fra Parigi e Brest (e ritorno), per una distanza totale di 1200 km. Viene considerata come la più prestigiosa fra le manifestazioni sulla lunga distanza. Nacque come gara per professionisti nel 1891, anche se nel corso degli anni vi parteciparono parecchi amatori. L'ultima edizione aperta ai professionisti fu quella del 1951.
Un altro evento che si svolge in città è il Festival Marittimo di Brest: si tiene in luglio, vi prendono parte imbarcazioni d'epoca e veliche, provenienti da decine di nazioni.
Un viaggio a Brest rappresenta anche l'occasione per conoscere la Bretagna (in francese Bretagne), regione nordoccidentale della Francia ricca di un patrimonio culturale, storico e naturalistico meritevole d'essere scoperto.
In questa parte della Francia possiamo conoscere usi e costumi tipici che tuttora presentano peculiarità rispetto a quelli francesi, visitare villaggi agricoli e goderci le coste sul Canale della Manica e sull'Oceano Atlantico, con i loro altissimi scogli, le spiagge di fine sabbia, i porti ed i promontori.
Possiamo, ad esempio, visitare Saint-Malo, città fortificata sull'Oceano, Rennes con i suoi maestosi palazzi storici, Lannion con le sue case cinquecentesche e Quimper dove assistere al Festival della Cornovaglia.
Oltre ai centri storici antichissimi, ai panorama mozzafiato e al folclore possiamo, inoltre, assaggiare la cucina tipica della Bretagna, ovviamente diversa da quella di Parigi e dintorni ed unica per l'abbondanza di prodotti donati dall'acqua e dalla terra.